Un diamante è per sempre. Ma non solo lui

campbell

Quando Leo Castelli chiese ad Ileana Shapira di sposarla, lei accettò di buon grado ma per regalo non chiese il solito anello prezioso, preferì alla più classica promessa di matrimonio un acquerello di Matisse.

Leo e Ileana sono stati i più importanti galleristi/scopritori di talenti della metà del secolo scorso. Alla fine degli anni Cinquanta, Leo Castelli, infatti, giunto da Trieste, diede nuovo slancio all’arte americana e fece di New York la capitale dell’arte soppiantando la storica Parigi.

Nominare Leo Castelli significa ricordare grandi protagonisti come Jasper Johns, Robert Rauschenberg e Roy Lichtenstein (solo per citare i più noti) le cui opere hanno scritto la storia dell’arte contemporanea e reso gli Stati Uniti, centro dei nuovi sviluppi artistici. Da quel momento in poi le mostre allestite nelle gallerie di Leo Castelli e in seguito da Ileana diventata poi Sonnabend (in seconde nozze dopo il divorzio da Leo) mostrarono al mondo il nuovo modo di fare arte, quello che poi esplose con l’arte pop di Andy Warhol (nonostante questo gigante dell’arte non fu tra i preferiti di Castelli, col quale non riuscì mai a stabilire un rapporto solido e cooperativo).

Proprio con la pop-art il concetto di arte si è poi diffuso ad uno strato sociale molto più ampio, uscendo da un ambito elitario, divenendo un prodotto di pubblica diffusione (anche se paradossalmente ha poi abbracciato una fascia di mercato proibitiva e quindi lontano dalla popolarità).

Roy-Lichtenstein

Lois Assolocorale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...