Collezione MacS sezione internazionale: Arte contemporanea a Catania

INVITO MACS
MacS Badia Piccola
Monastero San Benedetto
Catania – via Crociferi
www.museomacs.it

Catania – Domenica 29 marzo 2015, alle ore 19, al MacS (Museo arte contemporanea Sicilia) sito in Via Crociferi, all’interno della Badia piccola del Monastero di San Benedetto, si terrà il vernissage della Collezione MacS – Sezione internazionale. Interverranno: il Direttore del MacS, Giuseppina Napoli e il prof. Adriano Pricoco dell’Accademia di Belle Arti di Catania.

 

Tra dipinti, sculture e fotografie saranno esposte le opere di numerosi artisti di fama internazionale quali: James Xavier Barbour, Lita Cabellut, Marcia Gálvez Camus, Marta Czok, Thomas Dodd, Enrique Donoso, Lorenzo Manuel Durán, Jorge Egea, Daria Endresen, Fernando Fraga, Steven Kenny, Wenceslao Jiménez Molina, Zheng Lai Ming, Ryan Mendoza, Nihil, Judith Peck, José Manuel Martínez Pérez, Mario Andres Robinson, Carlos Asensio Sanagustín, Richard Scott, Miguel Escobar Uribe, Santiago Ydanez, Gary Weismann.

 

Il progetto MacS nasce dal desiderio di sensibilizzare il pubblico a vivere l’arte in tutte le sue sfumature, valorizzando i beni culturali siciliani e promuovendo l’arte contemporanea italiana ed internazionale con la spettacolare scenografia di un sito, il Monastero dei Benedettini, riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

 

“Inaugurare l’inizio della costruzione della collezione MacS, dedicandone la prima sezione all’arte contemporanea internazionale, è il nostro piccolo contributo alla pace e alla solidarietà mondiale. Il visitatore comprenderà che questo primo segmento museale è parte di un più vasto progetto culturale, progetto che propone il continuo dialogo, tra presente e passato, tra la Sicilia e il mondo. Questo segmento della sezione internazionale è il primo sguardo sui fermenti dell’arte figurata del nostro tempo e nel mondo. Da Santiago del Cile a Berlino, da Barcellona a New York. Visioni, denunce, poesie, speranze, paure. Artisti affermati, giovanissimi emergenti. Una grande estensione geografica di artisti e di scuole” asserisce il direttore del MacS Giuseppina Napoli.

 

“La collezione che il MacS presenta è da ritenersi un patrimonio a lungo termine per un territorio che vanta una esemplare vitalità artistica. È inoltre una risorsa culturale volta a crescere progressivamente nel tempo. Il consumo culturale in una città come Catania è destinato a crescere esponenzialmente” sostiene il Prof. Pricoco.

Eventi di questo spessore culturale esortano, quindi, sia i Catanesi che i Siciliani a confidare ancora nello sviluppo di future e continue presenze artistiche sul territorio.

Caterina Licciardello Addetto stampa PLS visual art management

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...