Luc Bersauter – Charles Baudelaire

luc-bersauter-plexiglass-
luc bersauter – plexiglass

 

Al ragazzo di mappe, di stampe appassionato,

è vasto l’universo quanto è vasta la brama.

Ah, come è grande il mondo al lume di una lampada!

agli occhi del ricordo come è piccolo il mondo!

Un mattino partiamo col fuoco nel cervello,

col cuore traboccante di rabbia e voglie amare,

e ci affidiamo al ritmo dell’onda che addormenta

il nostro infinito sul finito del mare.

C’è chi fugge felice una patria obbrobriosa

e chi l’orrore della propria culla;

altri, astrologhi a picco negli occhi di una donna,

la tirannica Circe dai rischiosi profumi.

Per non mutarsi in bestie s’inebriano di spazio

e di luce e di cieli fiammeggianti;

il gelo che li morde, il sole che li cuoce

cancellano adagio il marchio di quei baci.

Ma i veri viaggiatori partono per partire

e basta: cuori lievi, simili a palloncini

che solo il caso muove eternamente,

dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché.

I loro desideri somigliano alle nubi;

e come il coscritto sogna il cannone, loro

sognano vaste, ignote, cangianti voluttà

di cui nessuno al mondo ha mai saputo il nome!

 

Charles Baudelaire, I fiori del male ( Il viaggio)

 

 

Le  immagini  che amo spesso producono contaminazioni artistiche come questa.

Bersauter è un  artista visionario, nato a Molhouse il 2 Aprile 1959, sempre in bilico tra l’anticonformismo e il tormento di un uomo che ha  “condannato” se stesso alla propria arte. Esprime attraverso luci ed ombre quello che di umano e divino esiste in ogni essere e, spesso, ne  replica i sogni e le paure.

Questa immagine mi ha fatto tornare in mente la poesia “Il viaggio” di Charles Baudelaire, contenuta nella raccolta  “I fiori del male”.

Il viaggio è la ricerca di un altrove a cui tendere, un oltre che supera il concetto di fuga, perché ” i veri viaggiatori partono per partire e basta”.

L’immagine di Bersauter mi  suggerisce quella di un novello Icaro che con un cuore lieve, simile a un  palloncino, osserva il mondo: forse un giorno comprenderà  “che le persone sono il viaggio e che i luoghi non partono mai” 1

Lia De Luca  

1. Raffaele Di Pietro, Il Viaggio,  http://runondown.wordpress.com/2012/04/09/il-viaggio/ 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...